Sondaggio

Switch off, passaggio dall'analogico alla tv digitale, ti senti sufficientemente informato?

  • Sì, la campagna informativa è stata adeguata (43%, 107 Votes)
  • Nì, temo che i più anziani o distratti saranno in difficoltà (21%, 52 Votes)
  • No, poca o confusa (20%, 49 Votes)
  • Non so, non mi interessa (16%, 43 Votes)

Votanti: 251

Loading ... Loading ...

 

agosto: 2010
L M M G V S D
« lug   set »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Categorie

Commenti recenti

Link

Vacanze 2010: qualche buona lettura in attesa di San Lorenzo (parte seconda)

agosto 8th, 2010

In attesa della notte di San Lorenzo, annoto che ieri qui a Jesolo è stata una splendida serata per osservare il cielo e le sue costellazioni grazie ad un cielo privo di luna, ad una bicicletta e ad una stradina che costeggiando il canale da Cortellazzo si addentrava all’interno della campagna. Direzione nord: l’Orsa Maggiore, poi, dirigendo lo sguardo verso est, via via la stella polare e la relativa costellazione dell’Orsa Minore, la W rovesciata di Cassiopea a cui sono particolarmente affezionato, la croce del Cigno sullo zenith, ecc… Possibile che ogni volta che mi soffermo sul firmamento, pur avendolo già ammirato innumerevole volte, si rinnovi il sentimento di stupore e di ammirazione come se fosse la prima volta? Forse perchè lo spettacolo non è mai sempre lo stesso per la soddisfazione di scorgere o riconoscere una stella in più, o per la rievocazione di qualche mito che aveva ispirato gli antichi osservatori, o per le suggestioni parafilosofiche che induce l’infinitamente grande di fronte al quale ci si sente minuscoli e provvisori? Ogni volta che ci rifletto mi confermo l’impegno a non dimenticare mai di rendere omaggio a tanta bellezza e di contribuire a irradiarla a chi desidera condividerla, è uno di quei tesori che diventa più prezioso se lo godi con altri.

Detto questo non posso esimermi dal lasciare una mappa per chi avesse la curiosità di seguire il cielo di agosto e ripercorrere i miei stessi passi sulla volta celeste!

E ora veniamo a noi, mi ero ripromesso di condividere gli spunti più interessanti e originali che avessi rinvenuto dal libro di Alvise Zorzi “La vita quotidiana a Venezia nel ’500”, eccone alcuni riguardanti le Istituzioni a cui viene dedicato un capitolo intero:

gli aspetti descritti riflettono un assetto costituzionale di una repubblica che, pur avendo mezzo millennio di anni di distanza dalla nostra, probabilmente era angustiata da molti analoghi problemi dei giorni nostri, segno che gli uomini e le loro inclinazioni spesso sono le medesime pur al variare dei tempi, le soluzioni adottate erano però ingegnose e degne di nota, per eleggere il Doge, per esempio, si provvedeva alla selezione di quarantuno grandi elettori attraverso una procedura talmente complessa (estrazioni a sorte, elezioni, eliminazioni, nomine) che era addirittura un motivo di grande curiosità e di studio per principi e signori forestieri (quali per esempio gli Aragonesi, i Lorena, gli Estensi, i Gonzaga, i Valois, gli Orsini, i Farnese e molti altri tra i maggiori casati del tempo) aggregati ad honorem al Maggior Consiglio in cui avveniva il rito, ma al contempo costituiva una valida garanzia contro il pericolo sempre incombente di sotterfugi e brogli, la cui repressione era una costante ossessione per il bene comune. E qui veniamo alla curiosità che volevo segnalare: il broglio. (continua…)




Collegati alla pagina di Youtube

pagina youtube andrea pellizzari



Collegati alla pagina di Facebook

pagina youtube andrea pellizzari




Andrea Pellizzari Giovani


Sky3c Sponsored by Web Hosting