Sondaggio

Switch off, passaggio dall'analogico alla tv digitale, ti senti sufficientemente informato?

  • Sì, la campagna informativa è stata adeguata (43%, 107 Votes)
  • Nì, temo che i più anziani o distratti saranno in difficoltà (21%, 52 Votes)
  • No, poca o confusa (20%, 49 Votes)
  • Non so, non mi interessa (16%, 43 Votes)

Votanti: 251

Loading ... Loading ...

 

agosto: 2010
L M M G V S D
« lug   set »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Categorie

Commenti recenti

Link

Villa Mattarello di Arzignano, restituito all’antico splendore il monumento della “Vittoria Alata”

agosto 22nd, 2010

Villa Mattarello è uno dei luoghi più cari agli arzignanesi oltre che uno degli edifici storici più pregevoli della città, da molti anni il piazzale antistante ospita il monumento bronzeo della “Vittoria Alata” realizzato dalla scultore Egisto Caldana ed eretto nel 1922 a imperitura memoria dei caduti per la Patria. Questo monumento versava da anni in uno stato di grave incuria e grazie all’intervento dell’attuale amministrazione Gentilin è ritornato finalmente all’antico splendore, qui di seguito possiamo ammirare il pregevole lavoro che si è concluso poco meno di un mese fa.


Questo documento video mostra quanto urgente fosse l’intervento realizzato con grande professionalità e tempestività, ora, messa in sicurezza l’opera, ritengo occorra pensare all’ulteriore valorizzazione del monumento e della villa, magari pensando ad un rilancio complessivo che dia maggior lustro e visibilità ad entrambe le opere orgoglio della Città.

17 commenti »

  1. A. Cocco says

    Il Mattarello è il cuore di Arzignano, dopo i recenti restauri è molto bello e anche il bar assieme al calcio e alla parrocchia tiene vivo il centro, è un po’ morto il piazzale e questo è un peccato, potrebbe essere vissuto meglio. I non arzignanesi poi non capiscono nepppure quanta vita c’è. Bello il restauro della statua, prima stringeva il cuore vederla ridotta male e, mi dicono ma non sono sicuro, anche a rischio di rottura.

    agosto 25th, 2010 | #

  2. Leo says

    Bel documentario, mi ero perso l’intervento e ho visto con curisoità come hanno lavorato

    agosto 25th, 2010 | #

  3. Jo says

    Bello! :mrgreen:

    agosto 25th, 2010 | #

  4. maurizio says

    mah, in assenza di progetti particolari a me sta benissimo anche così, poi adesso che il comune ha appena fatto un bel resturo

    agosto 26th, 2010 | #

  5. giovanni says

    Tanti anni fa avevo visto una affascinante ipotesi in una foto ritoccata in mano all’allora sindaco (o allora era ancora prima…vabbeh…è passato parecchio tempo) Gianfranco Signorin in cui la facciata più importante di Arzignano era stata liberata “artificialmente” dal bello ma anche ingombrante monumento ottenendo due risultati: liberare alla vista la più bella facciata di Arzignano e dare maggiore risalto e dignità alla stessa statua della vittoria alata mettendola in una zona di maggiore passaggio oppure a completare la parete a destra già destinata alle lapidi dei reduci. Meditiamoci!

    agosto 27th, 2010 | #

  6. Jo says

    Buona idea Giovanni, ma ci sono le foto disponibili?

    agosto 27th, 2010 | #

  7. giovanni says

    e che ne so…le avevo viste tanti anni fa in mano a Signorin…potrebbero essere finite ovunque…

    agosto 27th, 2010 | #

  8. Jo says

    ah, ninte allora

    agosto 28th, 2010 | #

  9. Alberto says

    Sarebbe interessante vedere le foto senza la statua… Anche secondo me potrebbe essere una buona idea… Il giardino del mattarello potrebbe diventare un eccezionale spazio in centro dove organizzare anche delle manifestazioni culturali… E’ sicuramente uno dei luoghi più belli della città.

    agosto 28th, 2010 | #

  10. Luigi C. says

    Io sposterei tutto e lascerei libera la prospettiva della villa e il monumento lo metterei in un posto più adatto, me ne aveva parlato anche l’ex Sindaco e mi sembrava una buona idea. Comunque adesso la statua è bella pulita, un bel lavoro fatto da Fracaro di Vicenza, bravi veramente

    agosto 29th, 2010 | #

  11. Matteo M. says

    La statua appena risistemata è molto bella. Bisognerebbe trovarle una giusta collocazione. Sono comunque anch’io favorevole ad un eventuale spostamento.

    agosto 29th, 2010 | #

  12. admin says

    Abbiamo lanciato un sondaggio in proposito, vediamo che cosa ne pensate. La sistemazione attuale è la migliore possibile o si può fare ancora meglio? Questo è il tema!

    agosto 29th, 2010 | #

  13. mario says

    non si può spostare la memoria storica.

    agosto 30th, 2010 | #

  14. Mazzinga says

    Dai ragazzi non scherziamo…. la statua per me va spostata… il “memento” non ne viene pregiudicato perchè un monumento è due metri più in qua o più in là, non si misura col centimetro…. quello spazio diventerebbe ancora più al centro della vita della città.

    agosto 31st, 2010 | #

  15. Paolo says

    Il Gruppo Alpini “Mario Pagani” di Arzignano, il prossimo 2012 celebrerà il proprio 85° anniversario di fondazione. Se l’attuale Amministrazione Comunale ci appoggerà, alcuni momenti di questo particolare “compleanno” vorremmo fossero vissuti anche presso questo Monumento che ci auguriamo resti lì dove lo abbiamo sempre visto. Vorremmo anche che i passanti, qualche volta vedessero in questo monumento, non un “abbruttimento” di una facciata di una villa storica, bensì il simbolo del sacrificio di tanti nostri Arzignanesi che hanno lasciato la loro vita anche per noi ed il nostro futuro. Chi passa per Via Mazzini, impari a meditare e recitare, anche a bassa voce, una preghiera per questi morti. Non dimentichiamoli con l’indifferenza. Grazie.

    agosto 31st, 2010 | #

  16. xxx says

    Se la sopravvivenza della memoria è così legata all’ubicazione di una statua…
    beh, allora siamo messi proprio male.

    Agli alpini inoltre consiglio forse di essere più attivi nel presente,
    perchè ce ne sarebbe un gran bisogno.

    settembre 4th, 2010 | #

  17. GRUPPO A.N.A. ARZIGNANO says

    A quel coraggioso che non si firma se non con le xxx, poche parole. Ha idea di quello che gli Alpini stanno facendo, per non parlare di quello che hanno fatto in oltre cento anni di servizio, non solo alla Patria, militarmente parlando, ma a favore di tutte le nostre collettività? L’ignoranza è cattiva consigliera. E l’arroganza dell’ignoranza è. se possibile, ancora peggiore. Lei, caro signore, ne è un esempio, ci permetta di dirle: “Si vergogni! E la prossima volta……si firmi (ammesso che lei ne abbia il coraggio)

    settembre 13th, 2010 | #

Lascia un commento

:mrgreen: :neutral: :twisted: :shock: :smile: :???: :cool: :evil: :grin: :oops: :razz: :roll: :wink: :cry: :eek: :lol: :mad: :sad:

RSS feed for these comments. | TrackBack URI




Collegati alla pagina di Youtube

pagina youtube andrea pellizzari



Collegati alla pagina di Facebook

pagina youtube andrea pellizzari




Andrea Pellizzari Giovani


Sky3c Sponsored by Web Hosting