Sondaggio

Switch off, passaggio dall'analogico alla tv digitale, ti senti sufficientemente informato?

  • Sì, la campagna informativa è stata adeguata (43%, 107 Votes)
  • Nì, temo che i più anziani o distratti saranno in difficoltà (21%, 52 Votes)
  • No, poca o confusa (20%, 49 Votes)
  • Non so, non mi interessa (16%, 43 Votes)

Votanti: 251

Loading ... Loading ...

 

agosto: 2019
L M M G V S D
« gen    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Categorie

Commenti recenti

Link

Niente più code per la Dichiarazione di Immediata Disponibilità degli insegnanti precari e personale Ata: primi riscontri

luglio 4th, 2010

L’idea di cui abbiamo parlato qualche settimana fa è piaciuta, prova ne è anche questo lancio dall’agenzia di stampa Adnkronos.

In queste ore la prova del nove: ci stanno arrivando i primi dati dopo la fatidica scadenza del primo luglio (data in cui gli insegnanti precari e il personale Ata deve presentare domanda per l’assunzione nell’anno scolastico successivo) e sono dati estremamenti lusinghieri, si tratta di circa un migliaio di cittadini che non hanno dovuto sostenere le tradizionali e faticose code sotto il solleone agli sportelli del centro per l’impiego di Vicenza optando per l’innovativa modalità DID di iscrizione on line, frutto di un accordo tra la Provincia di Vicenza, l’Inps e l’Ufficio Scolastico Provinciale.

Questo è un esempio di come l’innovazione migliora la vita e ci consente di lavorare meglio. La mia collega assessore al lavoro Morena Martini ed io siamo molto soddisfatti!

A presto per gli aggiornamenti!

Centri impiego, addio code. basta un click per prof e Ata, Giornale di Vicenza, 03_luglio_2010

Innovazione: la “wikipedia” cartografica vicentina è on line tramite il Geoportale della Provincia!

giugno 22nd, 2010

Dopo un anno di tenace lavoro dei nostri uffici abbiamo portato a termine un progetto ambizioso ed attivato un servizio dal quale possono attingere informazioni sia cittadini sia professionisti. Il Geoportale della Provincia di Vicenza fornisce agli utenti la facoltà di consultare e interrogare differenti database cartografici utilizzando una modalità di visualizzazione a finestre multiple.

Ptcp, PRG, Pat, Piani della Protezione Civile rapporti come quello dell’ISPRA sulla situazione delle frane nel nostro Paese e nel nostro Territorio: adesso possono essere condivisi e confrontati con le ortofotografie della Regione Veneto (anni 2003, 2006 e 2007) costituendo un formidabile strumento di lavoro e di analisi comodamente consultabile mediante internet e senzza più lunghe attese e “pellegrinaggi” presso gli uffici tecnici. E la semplicità d’uso e l’affidabilità permettono anche agli utenti meno esperti di navigare attraverso mappe preimpostate e di raggiungere immediatamente le informazioni di proprio interesse anche all’interno di archivi di grandi dimensioni

Tutto ciò in linea con il programma elettorale del Presidente Schneck che prevede lo sviluppo dell’innovazione come risorsa per migliorare le modalità di approccio alla pubblica amministrazione e la qualità degli interventi importanti novità nel campo dell’innovazione.

La wikipedia della cartografia berica è on line, Giornale di Vicenza, 20 giugno 2010

Alleanza Provincia-Inps-Ufficio scolastico per agevolare insegnanti precari e personale Ata

giugno 4th, 2010

Grazie ad un protocollo di intesa che abbiamo sottoscritto con l’INPS e l’Ufficio Scolastico Provinciale, ora è possibile accedere alla procedura per la dichiarazione di disponibilità e l’inserimento nelle liste di disoccupazione interamente via internet.
Il form di adesione per il rilascio delle credenziali di accesso e per la compilazione della dichiarazione è disponibile a partire da mercoledì 9 giugno al seguente link: Dichiarazione di immediata disponibilità
Quindi da oggi i lavoratori precari non dovranno più, come accadeva ogni anno in questo periodo, sottoporsi a lunghe file per depositare un modulo, ma potranno completare questa pratica completamente on line! Siamo certi di aver reso un servizio, grazie alla collaborazione con il settore lavoro della collega Morena Martini, all’Ufficio Scolastico e all’Inps.

A Forum.Pa 2010 il Ministro Brunetta premia il servizio di avvocatura della Provincia di Vicenza

maggio 25th, 2010

A Forum.Pa, la prestigiosa fiera della Pubblica Amministrazione da poco conclusasi a Roma, all’interno del concorso “Premiamo i risultati”, il Ministro all’Innovazione e alla Pubblica Amministrazione Renato Brunetta ha premiato con una targa di encomio (nella foto) il servizio di avvocatura della Provincia di Vicenza con cui si mette a disposizione in particolare dei comuni più piccoli una struttura di consulenza, assistenza in materia stragiudiziale e patrocinio negli eventuali giudizi, servizio che ha riscosso un grande successo da parte dei comuni che si sono convenzionati.

Ecco perciò che ci siamo riuniti con l’ufficio per festeggiare il riconoscimento, come sprone a continuare il lavoro con rinnovato impegno.

Appello ai candidati alle prossime elezioni regionali: un impegno concreto a favore dell’estensione della Banda Larga a tutti i Comuni del Veneto entro il 2012

febbraio 27th, 2010

Qui di seguito il testo dell’appello che ho scritto e condiviso con Michele Vianello e Gigi Cogo.

Vi chiedo di condividere, please! :-)

A tale scopo abbiamo aperto un wiki all’indirizzo: http://appellobandalarga.wikispaces.com
e anche un gruppo di Facebook:
qui il gruppo su Facebook, aderite, please!

La “banda larga per tutti” non è uno slogan e non è neppure un vezzo per la rincorsa al “io vado più veloce”.

Internet a banda larga è oggi una necessità e l’Italia, su questo, ha già accumulato un ritardo strutturale rispetto ad altri paesi.

Per capirci: quando si parla di banda larga si intende, nell’accezione comune, quella almeno da 2 megabyte, che non è poi tanto “larga”, ad essere onesti…

Ma accontentiamoci: se questo obiettivo di minima diventasse “per tutti” sarebbe già un grande successo per la democrazia digitale veneta.

Questo darebbe a tutti i cittadini accesso alle informazioni e ai servizi digitali superando il cd divario digitale che ancora oggi classifica cittadini di seria A e di serie B.

Tradotta sul piano pratico significa maggiori opportunità di business per le aziende, digitalizzazione e dematerializzazione delle pratiche della pubblica amministrazione e, alla fine, servizi migliori e più accessibili per gli utenti.

In altre nazioni europee come la Finlandia è stato recentemente sancito come un diritto di tutti i cittadini che verrà esteso addirittura ai 100 Megabyte per tutti dal 2015 (e in Corea del Sud è già così…). Tutto questo mentre Google negli Stati Uniti sperimenta già con successo l’1 Gigabyte al secondo su fibra ottica, pianificando che in pochi anni coprirà tutti gli USA.

L’obiettivo della banda larga a 2 megabyte per ogni cittadino del Veneto deve essere un imperativo categorico per qualsiasi candidato alla prossime elezioni regionali. (continua…)

Facebook non è il bar dello sport. Web 2.0 e Pubblica Amministrazione

febbraio 8th, 2010

Qualche mese fa ci siamo interrogati sul motivo per cui in molti continuino ad utilizzare in modo assolutamente disinvolto uno strumento che solo all’apparenza può apparire “superficiale” ma che invece, per ragioni legate alla sua diffusione e alla sua capacità di inventarsi come strumento complementare o supplente a quelli tradizionali di informazione e comunicazione, è una sorta di moderno agorà multimediale privo di confini ma anche, purtroppo, di adeguate regole. Le regole in realtà ci sarebbero, codificate in quello che gli utenti più accorti chiamano netiquette, quello che manca è un’adeguata preparazione di chi ne fa uso, tanto più grave se si tratta di un ente pubblico che per sua natura ha doveri istituzionali che si sommano a quelli di ogni normale cittadino. Assistiamo infatti ad un continuo fiorire di account riferibili alla Pubblica Amministrazione (sia essa locale o centrale), tutta protesa ad interpretare la vocazione all’interazione e alla bidirezionalità evocata dalla formula del 2.0. Se questo da un lato è auspicabile perchè foriero di un rinnovato rapporto tra cittadino ed istituzione improntato all’innovazione e alla trasparenza, dall’altro lato produce effetti spesso grotteschi e rapide disillusioni.

Patologie del “web 2.0 all’amatriciana”

Non è infrequente, infatti, che le bacheche di molti Enti presenti nei social networks restino improvvisamente vuote e non presidiate, che il rapporto instaurato con i cittadini-friends in particolari occasioni (preelettorali o in concomitanza con qualche particolare avvenimento o manifestazione) diventi all’improvviso muto con evidente frustrazione di chi vi aveva rinvenuto un nuovo canale di comunicazione con il sempre filtratissimo mondo della pubblica amministrazione, oppure altrettanto imbarazzante è il caso in cui il c.d. community manager che sovrintende l’account e le informazioni in esso riversate non sia adeguatamente formato e competente e interpreti il mezzo nella migliore delle ipotesi come un “deposito indistinto” di comunicati stampa.

Quesiti aperti

Del tutto inesplorato ed affidato alla sensibilità individuale è la disciplina dei criteri selettivi delle richieste di friendship: accettare tutti? Escludere chi a priori intenda nel proprio avatar o nei propri messaggi veicolare promozione commerciale o politica o, peggio ancora, diffondere messaggi di istigazione all’odio o discriminatori? Sottoporre ad un vaglio post accettazione anche chi a prima vista rispettasse i criteri per poi discostarsene in un secondo momento? Questa è tutta una partita aperta su cui non esistono soluzioni definitive.

Prestazioni minime standard per una corretta presenza 2.0 della P.A.

Per questa ragione ritengo utile oltre che doveroso da parte della P.A. esplorare questo nuovo mondo, ma solo in presenza di un presidio costante e qualificato, che aggiorni con regolarità le informazioni veicolate e che risponda a tutti gli interventi dei cittadini entro tempi da standard internet (24-48 ore) e non da Testo Unico sugli Enti Locali (30-60 giorni e silenzio assenso…), che sulle informazioni dell’account ci sia un’immagine istituzionale ed un riferimento inequivocabile all’Ente e al funzionario incaricato che consenta all’utente di verificare l’autenticità dell’interlocutore (onde evitare il fenomeno persistente di clonazione delle identità).

L’esperienza di Vicenza 2.0

Molte delle considerazioni esposte nascono dall’esperienza maturata sul campo attraverso i progetti innovativi della Provincia di Vicenza, dopo quasi un anno dall’apertura dell’account Facebook e al superamento della soglia dei 3000 utenti. Abbiamo avvicinato questi canali di comunicazione e informazione innovativi con grande umiltà e con un pizzico di timore, non esistevano nel campo della P.A. delle esperienze di riferimento, quindi il monito “maneggiare con cura” campeggiava quotidiniamente, assieme però alla volontà di rompere il tradizionale pregiudizio che identifica la P.A. con un plantigrado incapace di adattarsi velocemente ai mutamenti tecnologici e financo di costume, oggi internet rappresenta un’opportunità per rendere più trasparente, diretto, efficace ed economico il rapporto con il cittadino, perciò abbiamo raccolto la sfida ed accanto ad un approccio empirico abbiamo affiancato uno teso all’approfondimento culturale e tecnologico, a tal proposito abbiamo realizzato appuntamenti divulgativi sulla cultura della rete (la tappa veneta di Codice Internet), redatto un manifesto denominato Vicenza 2.0 e contribuito alla stesura e diffusione del Manifesto di Amministrare 2.0.

Revolución o muerte

Il lavoro da fare è ancora molto, ma la percezione attuale è che non si tratti più di sperimentazioni da avanguardisti, ma di farsi interpreti di un profondo mutamento, di una vera e propria rivoluzione digitale, che molti cittadini, in particolari i più giovani c.d. “nativi digitali”, hanno già metabolizzato. Gli amministratori pubblici e le loro organizzazioni devono smettere i panni della burocrazia tutta carta e ceralacca, altrimenti diventeranno solo icone del passato da omaggiare nei musei come i busti di Cavour e di Mazzini. Chi oggi prenota i propri viaggi attraverso internet, acquista i jeans negli Usa attraverso eBay, chatta con gli amici da ogni parte del mondo con Skype, comunica con i social networks, etc NON può ammettere che porzioni considerevoli della propria vita siano governate da procedure astruse e gestite con mezzi antidiluviani, le politiche di E-gov descritte dall’allora Ministro Lucio Stanca con il codice di amministrazione digitale rappresentano la piattaforma per una rivoluzione della Pubblica Amministrazione che non ha alternative, pena la sua soccombenza di fronte alle aspettative di cittadini sempre più digitali e di strumenti tecnici sempre più accessibili e dall’indubbia efficacia!

Estensione della Banda Larga: un piccolo box e l’Altopiano si connette a internet

gennaio 13th, 2010

L’Altopiano vicentino è pronto alla connessione veloce. Una telefonata, un piccolo box e i cittadini di Stoccareddo (comune di Gallio), Foza, Enego ovest, Rubbio (comune di Conco), Lusiana est possono sin da oggi usufruire dei tanti servizi e delle tante opportunità di internet.
E’ stato infatti raggiunto il primo traguardo del progetto voluto da Regione Veneto e Provincia di Vicenza che prevede la copertura con tecnologia wi-max, quindi attraverso onde radio, dei territori vicentini considerati “tecnologicamente svantaggiati”, ossia geograficamente complessi e difficilmente raggiungibili da infrastrutture tradizionali come i cavi. Così, dove non è arrivato il privato, ha sopperito l’ente pubblico, ossia Regione e Provincia, attraverso la società Aria che ha vinto l’appalto nazionale del Ministero competente per la copertura con tecnologia wimax di tutto il territorio nazionale.
Lo sviluppo del territorio passa oggi doverosamente attraverso la possibilità di accedere ad internet, ottenendone servizi ma anche stabilendo rapporti e conoscenze che, se sono importanti per le persone e in particolare per gli studenti, sono fondamentali per le aziende. In tal senso, erano insistenti le richieste che arrivavano al mio assessorato da parte di vicentini residenti in aree che, per la particolare morfologia e per la scarsa densità abitativa, non erano coperte da connessione internet. Oggi, grazie alla sinergia tra Enti, siamo in grado di dare una risposta anche a loro. (continua…)

COM-PA, Salone Europeo della Comunicazione Pubblica dei Servizi al Cittadino e la conferenza su “Open source e piano e-gov 2012: opportunità e prospettive di sviluppo”

dicembre 22nd, 2009

Si è chiusa la XVI edizione di COM-PA, Salone Europeo della Comunicazione Pubblica dei Servizi al Cittadino a Fiera Milano Rho: il punto di riferimento per tutti gli operatori che si impegnano nel rinnovamento della Pubblica Amministrazione, nell’efficienza dei servizi e nella qualità delle relazioni con i cittadini.
La manifestazione, svoltasi dal 3 al 5 novembre ha registrato un grande successo di pubblico, con oltre 13.000 visitatori, 397 relatori e 384 giornalisti accreditati hanno partecipato, durante le tre giornate, ai 120 tra convegni e workshop.
Il salone, unico nel suo genere in Italia e in Europa, deve il proprio prestigio alla scelta di essere un luogo libero e aperto al confronto. COM-PA è nato e cresciuto grazie alla volontà di chi vi espone e chi vi partecipa; ad ogni sua edizione la manifestazione si distingue per il ricco programma di incontri, convegni, iniziative speciali e per la grande partecipazione degli espositori: Amministrazioni e Aziende che presentano testimonianze significative di ciò che è stato fatto per diffondere la cultura della comunicazione.

Questo il convegno al quale sono stato invitato:
Open source e piano e-gov 2012: opportunità e prospettive di sviluppopo

Progetto wi-max di estensione della “banda larga”, incontro Regione-Provincia-Comuni interessati per fare il punto della situazione

dicembre 17th, 2009

Entro marzo 2010 tutti i 12 Comuni vicentini considerati “tecnologicamente svantaggiati” saranno dotati del migliore servizio di connettività a banda larga mediante Wi-Max, questo è quanto è emerso dopo la riunione che abbiamo organizzato questa mattina con la Regione Veneto, la società Aria Spa vincitrice della gara di appalto da 1,3 milioni di euro e i 12 Comuni beneficiari del progetto (Grancona, Gallio, Lugo di Vicenza, Lusiana, Conco, Calvene, Altissimo, Enego, San Pietro Mussolino, San Germano dei Berici, Crespadoro)

L’iniziativa di oggi è nata per dare risposte concrete e puntuali alle richieste che gli Amministratori locali e i cittadini hanno formulato alla Provincia sull’avanzamento del progetto, sulle previsioni di completamento dei lavori e sulle opportunità che il servizio offre ai cittadini e alle imprese dei comuni interessati.

I dirigenti Aria hanno innanzitutto assicurato che alcune aree dei comuni di Gallio (frazione di Stoccaredo), Foza, Enego e Lusiana avranno il servizio di connettività a banda larga disponibile entro il prossimo 23 dicembre. Per gli altri comuni si dovrà attendere non oltre la fine di marzo 2010. In fase di attuazione del progetto, è stato spiegato, la società ha dovuto affrontare alcune criticità, prevalentemente legate alla concessione dei permessi per l’installazione o l’utilizzo dei siti da parte dei proprietari.


XVI edizione del COM-PA: conferenza su “Open source e piano e-gov 2012: opportunità e prospettive di sviluppo”

novembre 9th, 2009

La XVI edizione di COM-PA, il Salone Europeo della Comunicazione Pubblica dei Servizi al Cittadino e alle Imprese, sarà ancora una volta il punto di riferimento per tutti gli operatori che si impegnano nel rinnovamento della Pubblica Amministrazione, nell’efficienza dei servizi e nella qualità delle relazioni con i cittadini.
Il salone è il più importante evento di comunicazione pubblica nella capitale economica e professionale della comunicazione; la scelta della location milanese è un altro elemento che ha permesso alla manifestazione di raggiungere un altissimo livello, relativamente a prodotti esposti e servizi offerti, convegni organizzati e visitatori professionali conquistati.
salone, unico nel suo genere in Italia e in Europa, deve il proprio prestigio alla scelta di essere un luogo libero e aperto al confronto. COM-PA è nato e cresciuto grazie alla volontà di chi vi espone e chi vi partecipa; ad ogni sua edizione la manifestazione si distingue per il ricco programma di incontri, convegni, iniziative speciali e per la grande partecipazione degli espositori: Amministrazioni e Aziende che presentano testimonianze significative di ciò che è stato fatto per diffondere la cultura della comunicazione.

Questo il convengo al quale mi hanno invitato a partecipare:
Open source e piano e-gov 2012: opportunità e prospettive di sviluppo

Facebook non è il bar dello sport

ottobre 17th, 2009

“È un pezzo che mi interrogo sulla percezione che gli utenti hanno dei social network e dei blog. (…) Ciò che spesso mi lascia perplesso è la beata incoscienza con cui tutti usano (usiamo) questi mezzi. (…) Dovremmo per esempio renderci conto che Facebook non è il bar sotto casa!”

Ho estrapolato un paio di pensieri che sintetizzano una interessante riflessione che mi sento di condividere e che si può consultare in questo link. Credo infatti che attualmente non ci sia adeguata percezione della serietà di ciò che si compie affidando alla Rete i propri dati. Mi sembra paradossale l’attenzione che tutti rivolgono alle questioni legate alla privacy quando, per esempio, si trattano i risultati scolastici eppoi si apre candidamente un vero e proprio squarcio sulle proprie esperienze più private esponendo alla pubblica mercè foto o dati in internet…
L’antidoto però non è la demonizzazione della Rete, come si tenderebbe a fare in Italia in questi casi, ma la diffusione della corretta percezione attraverso un approccio di carattere divulgativo e culturale. In tal senso sostengo iniziative quali
“The Internet Show – Codice Internet” di Marco Montemagno che sotto forma di spettacolo (quindi capace di raggiungere anche fasce di popolazione non molto tecnologicamente alfabetizzate) si prefiggono il compito di avvicinare la Rete alle persone, facendo un po’ di chiarezza sulle opportunità e sulle insidie, sgombrando il campo da pregiudizi e false convinzioni. Anche perchè sono convinto che la Rete può essere una leva importante di cambiamento culturale e di progresso sociale e sarebbe un peccato che “errori di crescita” ci convincessero a “gettare il bambino con l’acqua sporca”…

Visita in consiglio provinciale di una delegazione della Provincia di Tokio

settembre 29th, 2009
immagine tratta dalla web tv della provincia di vicenza

immagine tratta dalla web tv della provincia di vicenza

 

Gradito fuori programma in occasione della odierna seduta di consiglio provinciale, una visita da parte del Consigliere della Provincia di Tokio ed un interessante confronto tra le reciproche realtà socio-politico-amministrative. Molti cittadini hanno potuto seguire l’intervento attraverso la web tv da cui è stata tratta l’immagine.

Scambio libri online: dal liceo Quadri il progetto pilota

agosto 27th, 2009

Eldy arriva ad Arzignano con l’ufficio mobile per gli anziani

agosto 4th, 2009

Innovazione e P.A.: ecco i primi risultati della collaborazione tra la Provincia di Vicenza e il Ministro Renato Brunetta

luglio 20th, 2009

La Provincia cambia volto! Partita la gara per la realizzazione del nuovo sito “total web 2.0″

luglio 7th, 2009

Nel quadro del rinnovamento dell’approccio tra amministrazioni e cittadini il sito della Provincia si rinnova in una versione “web 2.0″ ancora più solida e strutturata, attaverso un progetto strategico di comunicazione integrata multicanale, sfruttando tutte le tecnologie anche multimediali e di network sociali per l’erogazione di contenuti/servizi e mettendo a frutto i progetti di innovazione già varati con successo dall’Amministrazione provinciale

Chi ha idee innovative è invitato a partecipare! Il testo integrale del bando ed i documenti allegati, si trovano nella sezione Albo del sito

Mi raccomando: la scadenza del termine per la presentazione delle offerte è il 3 Agosto 2009, alle ore 12.00

Open Source: la Provincia di Vicenza apriprista per il Ministro Brunetta con Sun Microsystems per l’informatizzazione

giugno 24th, 2009

Intervista di Giulia Salmaso sul servizio “Linea Amica” della Provincia di Vicenza

giugno 19th, 2009

La Provincia di Vicenza apre gli sportelli-totem frutto dell’accordo con il Ministro Brunetta

giugno 18th, 2009

Arriva Eldy, il camper della Provincia che rende semplice l’utilizzo del computer

giugno 10th, 2009

« Pagina precedentePagina successiva »




Collegati alla pagina di Youtube

pagina youtube andrea pellizzari



Collegati alla pagina di Facebook

pagina youtube andrea pellizzari




Andrea Pellizzari Giovani


Sky3c Sponsored by Web Hosting