Sondaggio

Switch off, passaggio dall'analogico alla tv digitale, ti senti sufficientemente informato?

  • Sì, la campagna informativa è stata adeguata (43%, 107 Votes)
  • Nì, temo che i più anziani o distratti saranno in difficoltà (21%, 52 Votes)
  • No, poca o confusa (20%, 49 Votes)
  • Non so, non mi interessa (16%, 43 Votes)

Votanti: 251

Loading ... Loading ...

 

aprile: 2017
L M M G V S D
« gen    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Categorie

Commenti recenti

Link

Alleanza per l’innovazione tra le Province Venete e il Ministro Renato Brunetta

gennaio 28th, 2011

(da sx a dx) pellizzari, virgili, bottacin, degani, brunetta, muraro, zaccariotto, miozzi

Sottoscritto oggi a Padova un protocollo d’intesa tra il Ministero per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione e l’Unione Regionale delle Province del Veneto con l’obiettivo di realizzare un programma di interventi che porti all’innovazione tecnologica nell’azione e nei servizi degli enti pubblici.  Presenti il ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, la presidente della Provincia di Padova Barbara Degani, il presidente della provincia di Treviso e dell’Urpv Leonardo Muraro e i presidenti delle Province di Rovigo Tiziana Michela Virgili, di Venezia Francesca Zaccariotto, di Belluno Gianpaolo Bottacin e di Verona Giovanni Mozzi ed il sottoscritto come assessore all’innovazione per la Provincia di Vicenza.
Questo protocollo, come riporta una nota della Provincia di Padova, risponde a tre criteri per i quali il ministro Brunetta ha chiesto la collaborazione delle Province. “Attraverso questa intesa – ha detto – mettiamo a disposizione gli strumenti per diffondere il Decreto legislativo 150 del 2009 che riguarda l’efficienza, la trasparenza e la lotta alla corruzione nella Pubblica amministrazione. Inoltre viene data attuazione al Codice amministrativo digitale favorendo l’utilizzo delle nuove tecnologie come la posta elettronica certificata, l’albo pretorio online, la comunicazione elettronica e tutti i servizi che le Province sono chiamate ad ottemperare da qui in avanti. Infine, il protocollo punta alla semplificazione attraverso la possibilità di fruire di servizi come i certificati medici online”. Il ministro ha inoltre evidenziato che “Questa rivoluzione non può essere portata a termine senza le Province perché danno supporto soprattutto ai piccoli Comuni per favorire una grande rivoluzione che porterà benefici a tutti cittadini”.
Tra i primi cambiamenti, si prevede la digitalizzazione dell’albo pretorio che potrà essere consultato in via telematica.

Per la Provincia di Vicenza si tratta in realtà di una seconda tappa di un percorso già iniziato a marzo del 2009, quando in Villa Cordellina il Ministro Brunetta ha firmato il protocollo “Innovazione” con il Presidente Schneck e dato l’avvio a tre progetti ” Mettiamoci la faccia, Reti Amiche e Linee Amiche” facendo diventare Vicenza, secondo le parole del Ministro, “il primo polo italiano di sperimentazione della nuova riforma della pubblica amministrazione“.

Alcuni servizi che adesso diventano obbligatori, quali per esempio l’albo pretorio on line, è da noi già attivo con soddisfazione da anni, analogo discorso per i processi di dematerializzazione dei documenti (che solo nei primi due anni ci han fatto risparmiare oltre 115.000 fogli di carta oltre a toner, stampanti, fotocopie, affrancature) e le procedure di iscrizione on line (che solo nel caso della Dichiarazione di Immediata Disponibilità degli insegnanti precari è stata scelta da ben 722 insegnanti su 1620 interessati con punte percentuali molto alte in alcune zone del vicentino, come a Lonigo, dove l’ha utilizzata il 61% degli utenti, ad Arzignano il 57% e a Vicenza il 56%), così come l’auspicato servizio di avvocatura a favore dei Comuni più piccoli, entrambi già premiati dallo stesso Ministro Brunetta con il concorso “Premiamo i Risultati”.

Progetto “No Paper”, risparmiati 115 mila fogli di carta

agosto 16th, 2010

Continua con soddisfazione il progetto “No Paper”, risparmiati 115 mila fogli di carta, ecco numeri e risultati.

Avvocatura Unica Provinciale, un progetto di successo: ecco i numeri

luglio 29th, 2010

Il servizio di Avvocatura Unica Provinciale nasce da una parte dalla volontà di dare una risposta alle esigenze “legali” della Provincia senza fare ricorso a incarichi esterni e dall’altra dall’attenzione verso i nostri Comuni, a partire da quelli più piccoli, le cui dimensioni ridotte non consentono di permettersi un ufficio legale interno. Nel solo 2009 la Provincia ha saldato avvocati esterni incaricati prima del 2005 per un totale di 169.691,38 euro. Ciò significa che dal 2005 in poi si sono risparmiate svariate centinaia di migliaia di euro grazie ad una gestione totalmente interna di un totale di oltre 800 cause.

Soddisfazione anche sul fronte dei servizi offerti ai Comuni convenzionati, come scrive il Presidente Schneck nella sua relazione di luglio sulla manovra economica: ”Un discorso a parte merita l’Avvocatura Unica, ufficio legale che la Provincia ha messo a disposizione dei Comuni. Sono 41 i Comuni aderenti, che si avvalgono di pareri e assistenza giudiziale e stragiudiziale. Si calcola verosimilmente un risparmio per i Comuni di oltre 150mila euro“.

Questo progetto è stato infine premiato dal Ministro Renato Brunetta come buona pratica nel concorso “Premiamo i risultati 2010“.

Avvocatura Unica Provinciale, numeri e risultati premiati da Brunetta, Giornale di Vicenza, 28_luglio_2010

Innovazione e trasparenza in Provincia: tempi certi e snellimento dei procedimenti come piace a Brunetta

luglio 9th, 2010

Tempi di risposta certi. La Provincia dà regole, Giornale di Vicenza, 07_luglio_2010

A Forum.Pa 2010 il Ministro Brunetta premia il servizio di avvocatura della Provincia di Vicenza

maggio 25th, 2010

A Forum.Pa, la prestigiosa fiera della Pubblica Amministrazione da poco conclusasi a Roma, all’interno del concorso “Premiamo i risultati”, il Ministro all’Innovazione e alla Pubblica Amministrazione Renato Brunetta ha premiato con una targa di encomio (nella foto) il servizio di avvocatura della Provincia di Vicenza con cui si mette a disposizione in particolare dei comuni più piccoli una struttura di consulenza, assistenza in materia stragiudiziale e patrocinio negli eventuali giudizi, servizio che ha riscosso un grande successo da parte dei comuni che si sono convenzionati.

Ecco perciò che ci siamo riuniti con l’ufficio per festeggiare il riconoscimento, come sprone a continuare il lavoro con rinnovato impegno.

Appello ai candidati alle prossime elezioni regionali: un impegno concreto a favore dell’estensione della Banda Larga a tutti i Comuni del Veneto entro il 2012

febbraio 27th, 2010

Qui di seguito il testo dell’appello che ho scritto e condiviso con Michele Vianello e Gigi Cogo.

Vi chiedo di condividere, please! :-)

A tale scopo abbiamo aperto un wiki all’indirizzo: http://appellobandalarga.wikispaces.com
e anche un gruppo di Facebook:
qui il gruppo su Facebook, aderite, please!

La “banda larga per tutti” non è uno slogan e non è neppure un vezzo per la rincorsa al “io vado più veloce”.

Internet a banda larga è oggi una necessità e l’Italia, su questo, ha già accumulato un ritardo strutturale rispetto ad altri paesi.

Per capirci: quando si parla di banda larga si intende, nell’accezione comune, quella almeno da 2 megabyte, che non è poi tanto “larga”, ad essere onesti…

Ma accontentiamoci: se questo obiettivo di minima diventasse “per tutti” sarebbe già un grande successo per la democrazia digitale veneta.

Questo darebbe a tutti i cittadini accesso alle informazioni e ai servizi digitali superando il cd divario digitale che ancora oggi classifica cittadini di seria A e di serie B.

Tradotta sul piano pratico significa maggiori opportunità di business per le aziende, digitalizzazione e dematerializzazione delle pratiche della pubblica amministrazione e, alla fine, servizi migliori e più accessibili per gli utenti.

In altre nazioni europee come la Finlandia è stato recentemente sancito come un diritto di tutti i cittadini che verrà esteso addirittura ai 100 Megabyte per tutti dal 2015 (e in Corea del Sud è già così…). Tutto questo mentre Google negli Stati Uniti sperimenta già con successo l’1 Gigabyte al secondo su fibra ottica, pianificando che in pochi anni coprirà tutti gli USA.

L’obiettivo della banda larga a 2 megabyte per ogni cittadino del Veneto deve essere un imperativo categorico per qualsiasi candidato alla prossime elezioni regionali. (continua…)

Innovazione e P.A.: ecco i primi risultati della collaborazione tra la Provincia di Vicenza e il Ministro Renato Brunetta

luglio 20th, 2009

Open Source: la Provincia di Vicenza apriprista per il Ministro Brunetta con Sun Microsystems per l’informatizzazione

giugno 24th, 2009

La Provincia di Vicenza apre gli sportelli-totem frutto dell’accordo con il Ministro Brunetta

giugno 18th, 2009

Venerdì alle 21 grande festa di chiusura della campagna elettorale con il Ministro Renato Brunetta

giugno 3rd, 2009

Grande chiusura della campagna elettorale!

Venerdì 5 giugno alle ore 21 sarà con noi a sostegno di Giorgio Gentilin addirittura il MINISTRO RENATO BRUNETTA! Viene appositamente a chiudere la campagna elettorale assieme a noi!

Quindi abbiamo iniziato tra la gente con oltre 700 persone, ci hanno fatto visita Umberto Bossi, proseguito con Flavio Tosi e concluderemo addirittura con Renato Brunetta


Operazione Brunetta: a giugno arrivano a Vicenza i totem per le faccine di gradimento

aprile 27th, 2009

Il Mattino di Padova scrive del nostro “progetto emoticon”

aprile 11th, 2009

Il Ministro Brunetta al convegno di villa Cordellina propone: la Provincia di Vicenza sperimentatrice di innovazione amministrativa

marzo 23rd, 2009

E’ la proposta che Renato Brunetta, Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, ha fatto alla Provincia di Vicenza in occasione del nostro convegno “L’innovazione nelle autonomie locali” che si è tenuto sabato in villa Cordellina a Montecchio Maggiore. Tale convegno si inseriva nel contesto delle azioni di promozione del 2009 dedicato dalla Comunità Europea alla Creatività e Innovazione, tanto da aver ricevuto il riconoscimento dell’inscrizione negli eventi ufficiali della U.E.!

- Un momento del convegno e la firma del protocollo di intesa tra Ministero e Provincia di Vicenza -

Il primo passo, concreto, è stato fatto questa mattina con la firma da parte del Ministro Brunetta e del Presidente della Provincia Attilio Schneck del “Protocollo di Intesa per l’innovazione dei processi e dei servizi nella Provincia di Vicenza”.

Concretamente, sono già 3 i progetti che rendono operativo questo protocollo, e si chiamano “Mettiamoci la faccia”, “Reti Amiche” e “Linee Amiche”.
Grazie a convenzioni con il Consiglio Nazionale del Notariato, con le Farmacie, con le Poste, con i Tabaccai, ci sarà uno scambio veloce di informazioni per cui non sarà più necessario doversi recare in diversi uffici in distinti luoghi per ottenere documenti. Il Ministro si è poi soffermato su alcuni effetti concreti di questo protocollo: “Inoltre – ha aggiunto Brunetta – in ogni sportello spunterà un display con tre faccette che il cittadino sceglierà per indicare il proprio gradimento al servizio ricevuto. Il datore di lavoro avrà in tempo reale il grado di soddisfazione e potrà premiare chi lavora meglio.”

- Il Ministo Brunetta con i display del progetto “Emoticon- Mettiamoci la faccia” -

Delle 150 “macchinette” che verranno distribuite in Italia nel corso dell’anno, il Ministro ha proposto di portarne a Vicenza 20. A questo punto abbiamo stupito il Ministro affermando che siamo già pronti con le prime 3 già acquisite e con altre 7 che cofinanziamo ai Comuni che partecipano al bando recentemente pubblicato.

A questo punto il Ministro ha affermato con nostra grande soddisfazione: “Da ora in avanti facciamo in modo che i 121 Comuni vicentini siano protagonisti delle nostre follie. Tornerò tra un paio di mesi per verificare i primi effetti del protocollo. Quel che è vero invece è che questa provincia ha già fatto molto prima che arrivassi io. Onore al merito.

Il Ministro Renato Brunetta ospite della Provincia di Vicenza per parlare di Innovazione e P.A.

marzo 20th, 2009

Sarà in Villa Cordellina di Montecchio Maggiore sabato 21 marzo il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta fra i relatori del convegno “L’Innovazione nelle autonomie locali” promosso e organizzato dall’Amministrazione di Palazzo Nievo.

“La Provincia di Vicenza sta puntando sull’innovazione globale – spiega il Presidente Attilio Schneck- Innovare significa avere il coraggio di guardarsi allo specchio, vedere i propri difetti e voltare pagina, significa fare attività di controllo e “caccia agli sprechi” e diventare competitivi e in grado di dare risposte concrete al cittadino. Significa essere consapevoli e sobri, mettere in campo nuove strategie e abbattere le resistenze di una cultura amministrativa ormai passata. . In un anno siamo riusciti ad abbattere la spesa corrente di un milione di euro e ad abbassare del 5,7 per cento le spese generali di funzionamento, salvaguardando però la performance dell’Ente ed anzi investendo anche per il risparmio delle famiglie nel settore trasporti, per esempio, o con alcuni servizi come lo Sportello Mutui”.

Il convegno in Villa Cordellina si aprirà alle 10.30. Sono previsti gli interventi degli Assessori provinciali all’Innovazione Andrea Pellizzari, al personale Paolo Pellizzari, alla scuola e al Lavoro Morena Martini . Rappresentata anche la dimensione europea con l’europarlamentare Lia Sartori che parlerà di “Innovazione e Europa”. Al Ministro Brunetta toccherà l’intervento conclusivo.

Nella mattinata si confronteranno dunque rappresentanti del governo nazionale ed europeo, ospiti di un Ente che ha aderito al programma di riforma della pubblica amministrazione targato Brunetta, sia sul fronte dell’informatizzazione, sia dell’organizzazione, sia della razionalizzazione dei servizi. Sette infatti i progetti avviati da Palazzo Nievo per modernizzare la macchina amministrativa e risparmiare sulle procedure per guadagnare in opere e servizi. (continua…)

Giornale di Vicenza del 15 agosto: RIVOLUZIONE TECNOLOGICA. A palazzo Nievo entro agosto si taglierà il traguardo della centesima convocazione senza stampare un solo foglio di carta

agosto 17th, 2008

Ecco il testo dell’articolo apparso sul Giornale di Vicenza il giorno di Ferragosto:

LA RIVOLUZIONE TECNOLOGICA. A palazzo Nievo entro agosto si taglierà il traguardo della centesima convocazione senza stampare un solo foglio. Provincia: stop alla carta «Costi troppo elevati»

di GianMarco Mancassola

A palazzo Nievo sparisce la carta. Non è un giallo estivo, nessun mistero. È il progetto “No paper” che l’assessore all’Innovazione Andrea Pellizzari ha lanciato alla fine del 2007: stop all’uso della carta per stampare convocazioni e atti, avanti tutta con internet e posta elettronica. La chiamano «dematerializzazione» della burocrazia: sembra Star Trek, invece è un tentativo di risparmiare qualche euro e di mostrare una sensibilità ecologista. Anche il Comune di Vicenza sta imboccando questa strada.
Il progetto del presidente del consiglio comunale Luigi Poletto è di tagliare il consumo di carta, dotando i consiglieri di strumenti, come un computer portatile ciascuno, per consultare via internet delibere e ordinanze.

(continua…)




Collegati alla pagina di Youtube

pagina youtube andrea pellizzari



Collegati alla pagina di Facebook

pagina youtube andrea pellizzari




Andrea Pellizzari Giovani


Sky3c Sponsored by Web Hosting